Comment

#SELFY

SELFY è un progetto di crowdfunding sostenuto da Lucca Comics&Games con il supporto di Eppela e Inuit.

Il progetto nasce con l’intento di spostare i riflettori dal palcoscenico della grande editoria a fumetti per focalizzare l’attenzione  sul mondo dell’autoproduzione, un sottobosco in continuo fermento, ricco di creatività, iniziativa e vivacità artistica, che negli ultimi tempi sta facendo sempre più parlare di sé.

La Self Area è il padiglione che da otto anni il festival dedica alle autoproduzioni e cioè a tutte quelle realtà indipendenti (singoli artisti, collettivi o etichette) slegate dal grande mercato editoriale. Collocato in Piazza San Romano (unico ad accesso gratuito in tutta la manifestazione)  è uno spazio espositivo e performativo che serve a dare visibilità sia ad autori emergenti che vogliono fare il salto nella grande editoria, sia a chi ha fatto dell’autoproduzione una scelta di vita, un’affermazione di indipendenza in ambito creativo che vuole distaccarsi dalla produzione mainstream.

Da qui l’idea di rendere la Self Area uno spazio ancora più performativo. Per la prima volta sarà predisposta all’interno del padiglione un’area di stampa live dove le diverse realtà dell’autoproduzione italiana potranno confrontarsi. Ad Inuit è stato chiesto di sviluppare un progetto editoriale che potesse racchiudere tutte queste realtà.

Ed è nato SELFY: un contenitore grafico di contributi a fumetti e tavole illustrate in cui giovani autori attivi nell’ambito dell’autoproduzione dialogano con le grandi matite del fumetto italiano. Un ponte ideale tra i padiglioni San Romano (Autoproduzioni) e Napoleone (Grandi Editori) che si concluderà proprio nei giorni della kermesse lucchese.

SELFY sarà un albo illustrato che vedrà la luce durante il festival proprio grazie alle donazioni di coloro che sosterrano il progetto di crowfunding dal 10 al 29 ottobre sull’apposita pagina di Eppela. I ricavati dell’operazione, tolti i costi di produzione, saranno devoluti in beneficenza ad un ente votato dagli stessi standisti della Self Area. Chi contribuirà al progetto potrà accaparrarsi un albo a colori stampato in bicromia Risograph, con una variant cover a scelta tra quelle proposte e un set di stampe, il tutto in una tiratura limitata di 350 esemplari.

Agli autori contattati è stato chiesto  cosa significhi per loro essere “selfie”,  con tutte le varianti di significato che questa parola può comportare: dal ”fare le cose da sé” alla descrizione “egoistica” di sé stessi, passando attraverso la libertà dell’autoprodursi. I contributi di autori come Giulia Sagramola, Martoz, Silvia Rocchi, Fabio Tonetto, Rita Petruccioli, Andrea Settimo, Sarah Mazzetti, Paolo Cattaneo e tanti altri saranno accompagnati dalle tavole di Tuono Pettinato, Giuseppe Palumbo, Alessandro Baronciani, Akab e altri ancora. L’albo sarà chiuso nei giorni della manifestazione durante i quali si continuerà a disegnare e stampare live in Self Area per mostrare al pubblico come si è sviluppato e continua ad ampliarsi il progetto.

Comment

Comment

Personal Taste è una collettiva di 12 illustratori europei a cui abbiamo chiesto di reinterpretare la geometria dell’icona-gelato attraverso le sfumature della stampa Risograph. La mostra, organizzata in collaborazione con i ragazzi di Studio Fludd, fa parte degli appuntamenti della Settimana del Libro e della Cultura per i Ragazzi ed inaugurerà da Inuit bookshop mercoledì 26 marzo alle 19h. Gli illustratori in mostra: Atelier Bingo (Francia) - Johanna Benz (Germania) - Sigrid Calon (Olanda) - Gwénola Carrére (Belgio) - Andre da Loba (Portogallo) - Tiziana Jill Beck (Germania) - Mari Kanstad Johnsen (Norvegia) - Hanna Konola (Finlandia) - Anna Sailamaa (Finlandia) - Studio Fludd (Italia) - Elisa Talentino (Italia) - Olimpia Zagnoli (Italia)

Personal Taste è una collettiva di 12 illustratori europei a cui abbiamo chiesto di reinterpretare la geometria dell’icona-gelato attraverso le sfumature della stampa Risograph. La mostra, organizzata in collaborazione con i ragazzi di Studio Fludd, fa parte degli appuntamenti della Settimana del Libro e della Cultura per i Ragazzi ed inaugurerà da Inuit bookshop mercoledì 26 marzo alle 19h.

Gli illustratori in mostra:

Atelier Bingo (Francia) - Johanna Benz (Germania) - Sigrid Calon (Olanda) - Gwénola Carrére (Belgio) - Andre da Loba (Portogallo) - Tiziana Jill Beck (Germania) - Mari Kanstad Johnsen (Norvegia) - Hanna Konola (Finlandia) - Anna Sailamaa (Finlandia) - Studio Fludd (Italia) - Elisa Talentino (Italia) - Olimpia Zagnoli (Italia)

Comment

Comment

Ci stiamo preparando per il 51° Bologna Children’s Book Fair con un workshop di illustrazione, una mostra di gelati Risograph e uno stand in fiera pieno di novità. Venite a trovarci presso il Padiglione 26 allo stand B10!

Comment

Comment

15-26 January 2014 (BOLOGNA) | Inuit RisoResidency by MARI KANSTAD JOHNSEN @ ArtCity 2014

Comment

Comment

MARI KANSTAD JOHNSEN

Mari Kanstad Johnsen nasce a Bergen nel 1981, figlia dell’illustratore e grafico norvegese Augon Johnsen. Si diploma in comunicazione visiva alla Kunsthøgskolen di Oslo e successivamente studia storytelling presso la Konstfack di Stoccolma dove, oltre all’illustrazione e alla grafica, si specializza nella moda e nell’animazione. Collabora con riviste come “Kus” o “Kuti Kuti” e realizza una serie di illustrazioni editoriali per il “New York Times”. Nel 2011 comincia ad illustrare libri per l’infanzia con la pubblicazione di Barbie-Nils og Pistolproblemet (Gyldendal 2011) a cui seguono Vivaldi (Magikon 2011), Ballongjegeren (Magikon 2012), Livredd i syden (Gyldendal 2013) The sudden cats (Magikon 2014). 

Realizza diverse residenze artistiche che la vedono già presente in Italia nel 2012 durante “Santarcangelo dei Teatri” per il quale realizza il manifesto dell’evento. Nello stesso anno partecipa al progetto Art Prison Nijmegen, in Olanda, che vede la realizzazione di Blue Cabin (Extrapool 2012). Con questo libro d’artista, interamente stampato in Risograph, vince nel 2013 per la seconda volta la medaglia d’argento all’Årets vakreste Bøker, il più importante festival di editoria norvegese.

Dal 15 al 26 gennaio Mari Kanstad Johnsen sarà ospite a Bologna per una residenza d’artista, primo evento di Aspettando BilBOlbul, che la vedrà documentare con i propri disegni gli eventi di ArtCity 2014. Questi confluiranno in una mostra  e in un istant book, stampato dal laboratorio Risograph di Inuit, che sarà presentato domenica 26 gennaio al MAMbo Museo d’Arte Moderna di Bologna.

www.marikajo.com

Comment

Comment

12 December 2013 (BOLOGNA) | LE JARDIN D’HIVER by Elisa Talentino @ Officine della Stampa Bologna

Take a look at the full album here!

Comment

Comment

ELISA TALENTINO

Elisa Talentino nasce a Torino nel 1981 dove si diploma in pittura presso l’Accademia Albertina delle Belle Arti. Al 2007 risale il primo racconto breve autoprodotto, da lei scritto e illustrato, Il paese di Latodilà. Nel 2008 vince il primo premio in serigrafia “Pietro Barsi” organizzato dalla Galleria Accademia di Torino e viene segnalata tra gli autori emergenti sull’Annual Illustratori Italiani presentato dalla AI. 

Nel 2009 fonda il laboratorio creativo Inamorarti assieme al grafico e serigrafo Paolo Berra con cui porta avanti un progetto di illustrazione, editoria indipendente e serigrafia artistica, stringendo collaborazioni con altri illustratori ed artisti.

Prende parte a esposizioni di illustrazione, pittura e animazione in Italia, Germania e Spagna. Nel 2013 espone a Valencia  presso la galleria Sense Fi con la mostra ”Brotes” e viene selezionata a Lisbona tra i finalisti del premio Ilustrarte 2014, tra i più prestigiosi concorsi internazionali dedicati all’illustrazione.

La personale Le Jardin d’Hiver, che sarà presentata in contemporanea a Torino presso La Van Der e a Bologna curata da Inuit, vedrà in mostra le tavole stampate in serigrafia che compongono l’omonimo libro pubblicato in edizione limitata da PrintAboutMe e ispirate al settimo capitolo de Il Gioco del Mondo di Julio Cortázar, scrittore e poeta argentino. 

Il giardino d’inverno è il luogo dove le piante continuano a fiorire anche quando fuori c’è il gelo, è il bozzolo dove adagiarsi, lo spazio di contemplazione della bellezza strappata al rigore del tempo, dove l’incanto della fioritura non è più effimero e le ore scorrono secondo leggi sconosciute. Elisa Talentino ricama un groviglio di intrecci e fioriture perenni, di steli, rami, semi e radici che spuntano dai corpi in una trama floreale di femminilità e fertilità.

www.elisatalentino.it

fb: Le Jardin d’Hiver

Comment

Comment

COPPIE MISTE EXHIBITION Celebrating two years with inuit: an exhibition of La Trama Autoproduzioni! Friday 15th H 18.30 vernissage with the authors at inuit bookshop Five pairs of authors from Italy and Belgium create ten visual narratives suspended between illustrations and comics. The theme of stillness and restlessness are analyzed using the multiple sensations that exist between these two poles relying on the words of a poem, a song, a theatrical text or a film. Each pair describes themselves and confront each other using any form of expression that they prefer, from the pencil to the woodcut, collage, screen printing, to create five small independent editorial objects that are at the same time closely intertwined. | Alice Milani ○ Silvia Rocchi | Viola Niccolai ○ Francesca Lanzarini | Alessandro Palmacci ○ Mathilde Van Gheluwe | Valentine Gallardo ○ Valentina Fuzzi | Laura De Saqui ○ Marie Verboven |

COPPIE MISTE EXHIBITION
Celebrating two years with inuit: an exhibition of La Trama Autoproduzioni!
Friday 15th H 18.30 vernissage with the authors at inuit bookshop

Five pairs of authors from Italy and Belgium create ten visual narratives suspended between illustrations and comics.

The theme of stillness and restlessness are analyzed using the multiple sensations that exist between these two poles relying on the words of a poem, a song, a theatrical text or a film.
Each pair describes themselves and confront each other using any form of expression that they prefer, from the pencil to the woodcut, collage, screen printing, to create five small independent editorial objects that are at the same time closely intertwined.

Alice Milani  Silvia Rocchi | Viola Niccolai  Francesca Lanzarini | Alessandro Palmacci  Mathilde Van Gheluwe | Valentine Gallardo  Valentina Fuzzi | Laura De Saqui  Marie Verboven |


Comment

Comment

B▲BEL 2013 Da domani saremo a Genova per il BABEL, festival di editoria e musica indipendente, durante il quale cureremo una selezione di fumetti e libri illustrati di autori tedeschi. Vi aspettiamo a Palazzo Ducale dal 18 al 20 ottobre! Tomorrow we’ll be in Genoa for BABEL festival, dedicated to self publishing and independent music, where we’ll menage our bookshop with a selection of comics and picture books from Germany. See you at Palazzo Ducale, 18-20 october!

B▲BEL 2013


Da domani saremo a Genova per il BABEL, festival di editoria e musica indipendente, durante il quale cureremo una selezione di fumetti e libri illustrati di autori tedeschi. Vi aspettiamo a Palazzo Ducale dal 18 al 20 ottobre!

Tomorrow we’ll be in Genoa for BABEL festival, dedicated to self publishing and independent music, where we’ll menage our bookshop with a selection of comics and picture books from Germany. See you at Palazzo Ducale, 18-20 october!

Comment

Comment

MICRO~più

Gli Inuit sbarcano in Piemonte per prendere parte al MICRO, festival di editoria indipendente organizzato da copy/copy e che, dopo l’edizione milanese di aprile, viene ospitato  a Torino nella cornice di Operae, manifestazione dedicata al design autoprodotto italiano ed internazionale.

Vi aspettiamo ai Cantieri OGR dall’11 al 13 ottobre.

Inuit goes to Turin to take part in MICRO, small publishing festival organized by copy/copy. After april edition during Milan Design Week, the new edition will take place in the frame of Operae, festival dedicated to italian and international self made design.

See you at Cantieri OGR, october 11-13.

image

Comment

Comment

NOT SO NORMAL

Abbiamo ricevuto la visita di una delegazione del NOT NORMAL TOUR 2013 organizzato dalla Mini Italia: percorso nel Bel Paese delle piccole realtà più o meno nascoste che, nonostante “la crisi”, si rimboccano le maniche e lavorano senza clamore per realizzare cose che ai più sembrano poco probabili o addirittura folli.

Dopo essere passati da IL KINO, spettacolare cineclub romano nato dalla voglia di vedere/far vedere film che nessuno distribuisce, hanno scelto di fare una sosta in Toscana, dove c’è un distaccamento inuit.
Come per i cinemaniaci del Pigneto, il nostro progetto nasce dalla volontà di portare in Italia ciò che non arriverebbe altrimenti. Quello che ci ha fatto conoscere è ovviamente la nostra libreria di Bologna in cui mettiamo in mostra le tantissime realtà legate alla microeditoria illustrata che scopriamo in giro per festival stranieri: giovani autori, piccoli gruppi, microscopiche case editrici che non aspettano altro che un po’ di visibilità per essere conosciute e apprezzate.
Ma nella brulla e calda Maremma dei butteri e dei cinghiali, la carovana MINI ha scovato l’altra parte del mondo inuit, ancora poco nota: il nostro laboratorio di stampa serigrafica. Abbiamo così aperto loro le porte per fargli vedere la nostra Argon semiautomatica in azione, la nostra Risograph, alcune publicazioni (Studio Fludd, BOLO, Teatro Fondamenta Nuove, Gwenola CarrereMIU PRJ) e per fargli dare una sbirciata a ciò che abbiamo in cantiere per la prossima stagione.

Nell’attesa di trovare uno spazio per le nostre attrezzature un po’ più vicino a Piazza Maggiore, pianifichiamo residenze per ragazzi stranieri che volessero venire a realizzare i loro progetti con noi, a due passi dal mare e con una piscina che è un toccasana per ritemprarsi dopo aver tirato di racla.

Qui trovate il racconto del caldo pomeriggio passato fra zanzare e inchiostri vinilici scritto e sottotitolato per i non toscani dall’impagabile Ray Banhoff

Foto di Alesandro Ambroggi

Comment

Comment

20-23 giugno 2013 (ROMA) | CRACK!2013 @ Forte Prenestino

Comment